Memorie di una testa tagliata

Il Consorzio Suonatori Indipendenti (o C.S.I.) è stato un gruppo musicale italiano nato dalle ceneri dei CCCP-Fedeli alla linea.

Dopo la fine dei CCCP (1990), con la caduta del muro di Berlino, quel che rimaneva dei CCCP originali (Giovanni Lindo Ferretti e Massimo Zamboni, il “nucleo emiliano”) si incontra con il “nucleo toscano” in uscita dai Litfiba, composto da Gianni Maroccolo e Francesco Magnelli, che già avevano collaborato all’ultimo album dei CCCP-Fedeli alla linea, Epica Etica Etnica Pathos, insieme al loro tecnico del suono, Giorgio Canali.

Ko de mondo (1994)
Memorie di una testa tagliata
A tratti
Del mondo
Intimisto

Chi è che sa di che siamo capaci tutti
Vanificato il limite oramai
Vanificato il limite
Si avvicina l’inverno
Soffice crepitio sulla terra
Pomeriggio dolce assolato terso
Sotto un cielo slavo del Sud
Slavo cielo del Sud non senza grazia

I can’t wait to hear “Linea Gotica” (1996).

(I can. I am a patient boy.)

Stanze

Winter in Italia, again. It’s raining outside. I’ve derailed my back-and-forth racing thoughts at one stop in Bologna for this occasion. As any decade, the ’90s got its pluses and minuses. But I am not that much connected or enchanted. I simply like the period, in a distanced way, and rarely revisit. Been there, heard some of that exciting music in real time. Not Massimo Volume though. Massimo Volume are perhaps one of those Italian bands that finally caught the vibe of the times and even set themselves ahead on global level, in a noise-rock/art rock/post-rock niche. If Italians were really lagging behind to certain extent in the late ’70s and early ’80s (excepting Italodisco and maybe hardcore punk), with Massimo Volume we find them in the lead. Giusto?

Massimo Volume 1993

Stanze 1993
Stanze
Insetti
Ronald, Tomas e io
Stanze vuote

bandcamp: Massimo Volume

La buona novella

Bella Italia. Natale ’70.

Lato 1

A1 – Laudate dominum
A2 – L’infanzia di Maria
A3 – Il ritorno di Giuseppe
A4 – Il sogno di Maria
A5 – Ave Maria

(Side B is reserved for April.)

Two thousand years later…

Francesco De Gregori – Natale (1978)
Francesco De Gregori – Gesù bambino (1979)

Sretan Božić. Merry Christmas! Buon Natale.

Bello e impossibile

Bello e impossibile: Gianna Nannini & Konrad Plank

The year 1982 saw the release of album “Latin Lover”, a bizarre mischung of art-rock and synth-pop, produced by esteemed Tonmeister Konrad Conny Plank. With the next album – Puzzle (1984) – Nannini smash hits started to get heavy rotation on Central European radio waves.

LATIN LOVER (1982)
Latin Lover
Fumetto
Amore amore
Wagon-lits
PUZZLE (1984)
Ciao
Kolossal
Fotoromanza
Se vai via
PROFUMO (1986)
Bello e impossibile
Profumo
Gelosia
Terra straniera

E mi sveglio qui
In un giorno ad est
Tra questa nebbia di provincia…

Konrad Conny Plank

Il veliero va

S mukom žvačem trubadurov vrat?

lbbw

Summertime in Italia. (before I move to Jamaica / UK and immerse myself in Roots Reggae and Kinky Reggae / Lovers Rock)

Bella Italia. Gli anni 1970.

Lucio Battisti (Musica di Lucio Battisti / Parole di Mogol)

Umanamente uomo: Il sogno. (1972)

LB72

Il leone e la gallina

Innocenti evasioni

Il mio canto libero (1972)

LB72b

Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi

Il mio canto libero

Il nostro caro angelo (1973)

LB73

Il nostro caro angelo

Prendi fra le mani la testa

Lucio Battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera (1976)

LB76

Ancora tu

Il veliero

Il veliero va…

il veliero